Ventidieci non si butta via niente…o quasi!

(Ded­i­cato a tutti quelli che ogni anno dicono…quest’anno è stato orri­bile spe­ri­amo per l’anno prossimo!)

L’anno scorso gli aus­pici di  mez­zan­otte li ho fatti con la mia amica Tecla poi siamo andate a fare gli auguri a Moreno DJ e ad altri amici che la notte di san Sil­ve­stro lavoravano.

Non che mi aspet­tassi chissà cosa dal 2010 ma sper­avo, come tutti, davvero che mi por­tasse un po’ di felicità!

Ogni anno abbi­amo l’abitudine di dire che l’anno che è pas­sato è stato orri­bile che bisogna but­tarlo via e sper­are in un anno com­ple­ta­mente diverso.

In realtà durante l’anno che si sta con­clu­dendo, non è cam­bi­ato molto…almeno a liv­ello gen­erale e/o politico.

L’economia, che che ne dica il Berlusca,  è sem­pre uno schifo! Insieme ai soldi abbi­amo anche perso un bel po’ di dignità…al punto tale da non conoscere più l’indignazione nem­meno per le peg­giori ingius­tizie o sopraf­fazioni, sdo­ganando persino la pros­ti­tuzione delle teen agers, quale log­ica con­seguenza di questo mondo basato sulle leggi del mercato!

Purtroppo non mi sem­bra che in quest’anno si siano real­iz­zate grandi con­quiste sociali, che siano dimi­nu­iti i con­flitti mon­di­ali o debel­lata la fame nel mondo e questo mi rat­trista, anche se non è una novità ma son mali rad­i­cati nella soci­età ora­mai da troppo tempo!

Nel lavoro devo ammet­tere di aver fat­i­cato molto in questo 2010, e forse anche nei rap­porti col prossimo, per­ché spesso le bol­lette da pagare e lo stress per la man­canza di soldi, per alcuni sono così assil­lanti  da non per­me­t­ter­gli di vivere ser­e­na­mente le relazioni affettive.

In quest’anno tut­tavia sono com­parse nella mia vita delle per­sone molto impor­tanti per me! (oltre al mio gat­tino Bil­lie che mi segue sem­pre e sta ora osser­vando le mie dita che pes­tano i tasti della tastiera).

Ai miei numerosi amici che da sem­pre sono la mia for­tuna e gioia,  si sono aggiunti alcuni per­son­aggi che hanno arric­chito ulte­ri­or­mente la mia vita… ma forse me lo sono mer­i­tato per­ché in 48 anni sono, final­mente,  rius­cita a capire come dare affetto agli altri senza che la mia ingom­brante pre­senza, possa pre­vari­care le loro esistenze.

Il mio augu­rio per il 2011 è che restino ancora vicino a me, visto che con loro sto vera­mente bene.

Quest’anno per­tanto non lo voglio abban­donare, sem­mai lo rici­clerò, sperando nel 2011  in modo di ripetere e miglio­rare quanto di buono ho avuto nell’anno prima.

Un augu­rio par­ti­co­lare ad una per­sona vera­mente spe­ciale che conoscevo da sem­pre e che  ho ritrovato quest’anno gra­zie al web, a Moreno e alla mia sorel­lina Lilly che tro­vino lavoro, a Beppe e Francesco per­chè ritro­vino la salute, ai miei amici artisti affinché pro­d­u­cano sem­pre delle belle cose e Unknown-1alla mia splen­dida amica Maria Grazia sperando che anche qualche ometto si accorga quanto è preziosa!

Ps: Ma se volessimo cam­biare pre­mier e buttare via quello attuale non sarebbe una cat­tiva Idea!

Share and Enjoy:
  • Print this article!
  • Ghenghe
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks

4 Commenti a “Ventidieci non si butta via niente…o quasi!”

  • Bel pen­siero… E’ bene non buttare via nulla, ma con­ser­vare a “perenne ricordo” nel bene e nel male. E poi, spesso, le cose but­tate dalla fines­tra rien­trano dalla porta, meglio archiviarle in can­tina almeno sai dove sono.…
    Per quanto riguarda la soci­età, la polit­ica, il lavoro.… IO non ci voglio pen­sare per qualche giorno, voglio vivere sull’onda del “chi vuol esser lieto sia, del doman non v’è certezza”… Tanto al 27 mi arrab­bio di nuovo!!! (ed io ho la for­tuna di avere un 27)

  • calliope scrive:

    Com­pli­menti Ketty,il tuo blog e’ decisa­mente un bel blog,e tu scrivi pro­prio in modo molto piacev­ole !
    E’ vero…ogni anno verso la fine si fa il bilancio,e dif­fi­cil­mente si apprezza cio’ che di buono si e’ vis­suto l’anno precedente;tuttavia ogni anno ris­erva momenti piu’ o meno piacevoli e la sper­anza che il prossimo sia quello del miracolo,ci fa ripar­tire verso nuove vicende !
    Non pos­si­amo far altro che augu­rarci il meglio del meglio,e se anche le cose non cam­bier­anno come vor­remmo in modo repentino,ci sara’ sem­pre (almeno spe­ri­amo) un nuovo anno su cui con­fi­dare !Ciao ciao

  • Ketty Increta scrive:

    Gra­zie Cal­liope! :)
    Ci conos­ci­amo? In ogni caso benvenuta!

  • calliope scrive:

    gra­zie
    no non ci conosciamo,ma vagando sul web ho trovato il tuo blog ho letto i post che hai scritto ho trovato inter­es­san­tis­simi i tuoi consigli(alcuni li ho messi i pratica)ecologisti e ti ritengo per­sona molto intel­li­gente.
    Mi pice molto il tuo modo di rac­con­tare te stessa e la tua sin­cera sem­plicita.
    ti apprezzo molto.

Lascia un Commento