CANDIDITALY

imgres-1OVVERO: DELLA SELEZIONE DI CANDIDATI ALLE ELEZIONI ITALIANE AI TEMPI DEL PORCELLUM

Mes­sag­gio tipo rice­vuto nella mia casella elet­tron­ica (ma sono sicura che in molti ne hanno rice­vuti di analoghi):

Ciao Ketty sono l’onorevole… sto cre­ando un nuovo movi­mento per cam­biare vera­mente l’Italia e non posso asso­lu­ta­mente non averti nella lista dei miei can­di­dati visto che fai parte della soci­età civile, lavori, sei tosta sei una donna in gamba e…se non ti offendi, sei pure una bella donna! Con­tat­tami urgen­te­mente per accettare la can­di­datura al numero.…”

Chi­amo:

- Pronto, sono Ketty Increta

- Mi scusi con chi parlo? 

- Ketty Increta…mi hai scritto una mail che non puoi far asso­lu­ta­mente a meno di me, nella lista che stai facendo!

- A si ciao Ketty, come va? Sem­pre in gamba voi donne in car­ri­era! (detto tra noi, ho un odio vis­cerale per chi mi da della donna in car­ri­era). Allora quando ci vedi­amo? Così mi firmi l’accettazione della can­di­datura e poi ci orga­nizzi­amo per fare la rac­colta firme e par­ti­amo alla grande per la cam­pagna elet­torale e li man­di­amo tutti a casa!

- Vera­mente è un momento abbas­tanza di merda in tutti i sensi! Comunque vor­rei conoscere il programma. 

- Si il pro­gramma lo sti­amo scrivendo… ma tanto non lo guarda nes­suno credi a me… abbi­amo il sim­bolo però…un sim­bolo d’effetto…anche l’occhio vuole la sua parte!  Comunque ci pren­di­amo un caffé insieme… voglio dire… fa sem­pre piacere pren­dere un caffè con una bella donna... e così mi firmi il mod­ulo di accettazione della candidatura. 

- Scusa caro onorev­ole, io credo di averti visto una sola volta… mi pare ad un con­vegno nell’ambito della sagra pae­sana  della bagna càuda… o della gal­lina bionda di Villanova…ma c’era tanta gente… tu ti ricordi chi sono?

-.…si fammi pen­sare, non sei l’amica di Luigi?

- Non ho amici che si chia­mano Luigi. Insomma ti ricordi di me? Per­ché vuoi can­di­dare pro­prio me?

- …ser­vono donne come te… per il cam­bi­a­mento… per sal­vare l’Italia… che ci siamo rotti di questi politici… anche Luigi è candidato…poi c’è Pino il sin­da­cal­ista dei metalmec­ca­nici eso­dati, Paola la maes­tra pre­caria, la com­mer­cial­ista Gina, ma forse non la conosci…anche lei è amica di Luigi… Adesso che ci penso ho visto il tuo nome nella firma del ref­er­en­dum per sal­vare dall’estinzione  il ramarro giallino del Guatemala e da ciò si evince che donna sei… e poi dob­bi­amo fare una bella lista con 40 can­di­dati… più le ris­erve… comunque anche se non ti can­didi una sera ci vedi­amo? Hai una bella voce!

- No scusami il caffé rende ner­vosi e la polit­ica fatta così pure! Adieu

Morale del tread: Non importa chi tu sia…basta che ti metti nella lista del pic­colo par­tito! Tanto il capolista entra i par­la­mento coi voti di tua zia, tua nonna  e della tua com­pagna di banco delle ele­men­tari  che vol­e­vano votare per te! Si becca anche il finanzi­a­mento pub­blico (par­don quello l’abbiamo abolito col ref­er­en­dum, ora si chiama “rim­borso elet­torale”) per le spese che tu soster­rai per farti votare! Inoltre puoi anche farti “trombare“da un onorev­ole anche prima del voto! Anche questo è un metodo anti­crisi (per lui)! Ma si sa l’importante è partecipare!

Ps: alle ultime elezioni ammin­is­tra­tive la per­centuale dei can­di­dati era di poco infe­ri­ore al numero degli aventi diritto al voto!

Share and Enjoy:
  • Print this article!
  • Ghenghe
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks

Un Commento a “CANDIDITALY

  • m.ardito scrive:

    certo che voi donne in car­ri­era siete parec­chio suscettibili eh? che ne penserà Luigi…? :-D visto che non ho rice­vuto questo tipo di mail, devo con­sid­er­armi for­tu­nato o sfi­gato..? comunque se vuoi una sera ci vedi­amo per un caffè, così ne par­liamo… ;-)

    Ciao, Marco

Lascia un Commento